Home Gruppo Enel L’Italia, il Paese più smart d’Europa

L’Italia, il Paese più smart d’Europa

110
0

Nella smart energy l’Italia è leader in Europa, soprattutto per i consistenti finanziamenti nel settore dei contatori elettronici. Numerose anche le partecipazioni a progetti internazionali

Non tutti gli anglicismi vengono per nuocere: il termine smart è difficilmente traducibile, e indica una serie di qualità come intelligenza, brillantezza, capacità. Tutte doti in cui, storicamente, gli italiani non sono secondi a nessuno. E lo stesso succede oggi nel settore dell’energia: lo riconosce la Commissione Europea.

In campo energetico l’aggettivo smart si riferisce ai sistemi elettrici flessibili ed efficienti – “intelligenti”, come si dice a volte: smart metering, smart grids, smart cities, eccetera. Lo smart meter, cioè il contatore elettronico, è quasi un’invenzione italiana: il nostro Paese è il primo in cui è iniziata la sua diffusione su larga scala, grazie a un progetto pionieristico di Enel avviato già nel 1999.

E questo primato italiano si mantiene ancora oggi, come certifica il rapporto “Smart Grid projects in Europe: lessons learned and current developments – 2012 Update” della Commissione Europea. Quanto a investimenti nel settore, l’Italia è nettamente al primo posto nell’Unione Europea, con 2,1 miliardi di euro: la metà del totale europeo, pari a circa 4 miliardi di euro. Segue la Svezia con 1,5 miliardi di euro.

Il passo successivo sono le smart grids: sulla base del contatore elettronico si stanno sperimentando progetti di distribuzione “intelligente” dell’elettricità. Anche in questo campo l’Italia è ai primi posti: con il 10% circa degli investimenti totali si posiziona a breve distanza da Regno Unito, Germania e Francia.

Il rapporto cita 18 progetti italiani, fra cui E-mobility, Energy@home, Smart Info: è predominante la presenza di Enel, ma partecipano anche altre società elettriche e industriali. È da sottolineare poi l’importanza delle collaborazioni internazionali: in questo l’Italia si classifica al secondo posto dietro la Spagna.

 

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui