Home Social Media Marketers e Facebook: Un rapporto amore-odio

Marketers e Facebook: Un rapporto amore-odio

184
0
Marketing Su Facebook

Secondo una recente ricerca, Facebook è considerato dai marketers come “un male necessario”. Crescono gli investimenti pubblicitari sul social network ma la ristrettezza dei formati degli annunci e la misurazione del ROI restano un problema non secondario.

Se si provasse a chiedere a un marketer cosa ne pensa di Facebook, probabilmente dalla sua risposta trapelerebbe un sentimento contrastante di gradimento e insoddisfazione. Quasi nessuno è entusiasta dei formati a disposizione per gli annunci, dei repentini cambiamenti in termini di visibilità e dei sistemi di misurazione dei risultati, tuttavia, la stragrande maggioranza di loro utilizza Facebook per promuovere il proprio business.

Ad Age e CITI hanno condotto una ricerca su 701 marketers ed esperti di social media per scoprire che cosa pensano di Facebook. Per la ricerca, sono stati confrontati i risultati di gennaio 2013 con quelli ottenuti a giugno 2012, ciò che è emerso immediatamente è stato un incremento nell’utilizzo delle sponsorizzazioni a pagamento. Il 61% degli intervistati utilizza la pubblicità a pagamento su Facebook, contro il 55% registrato nel mese di giugno.

Per quanto riguarda le prospettive future, il 50% dei marketers intervistati afferma che incrementerà in maniera modesta il budget in pubblicità a pagamento su Facebook, l’8,2% lo farà invece in maniera significativa, il 37,2% non prevede modifiche al budget contro una minoranza che lo ridurrà in maniera modesta (3,3%) o significativa (1.3%).

Per quanto riguarda il ROI su Facebook, la maggioranza degli intervistati (46,7%) lo considera perlopiù uguale a quello delle altre piattaforme come Yahoo e Google, il 29,3% lo considera invece meno efficace contro il 23,9% che lo considera superiore.

Uno strumento che stenta a decollare sono le cosiddette “storie sponsorizzate”, il 70% degli intervistati afferma infatti di non averle mai utilizzate. Tra quelli che invece ne hanno fatto uso almeno una volta, solo 14,8% si dichiara pienamente soddisfatto dei risultati ottenuti, il 64.8% è invece abbastanza soddisfatto, il 14,8 abbastanza insoddisfatto e una minoranza, il 5,6%, afferma di essere estremamente insoddisfatto delle sponsored stories in termini di ROI. Nonostante ciò, è ben l’84% dei marketers intervistati ad affermare che includerà ancora  le storie sponsorizzate nella propria social media strategy.

Infine un occhio al mobile, la maggioranza degli intervistati considera importante l’app mobile di Facebook ai fini della propria strategia di marketing.

Insomma, per concludere, Facebook sembra che sia ancora alla ricerca del giusto equilibrio tra la soddisfazione e l’esperienza d’uso degli utenti e quella dei marketers, i quali, con i loro annunci a pagamento, rischiano di risultare a volte invasivi e di poco gradimento.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui