Home Il Fatto Digitale Finisce sotto accusa Uber, l’app per chiamare i taxi dallo smartphone

Finisce sotto accusa Uber, l’app per chiamare i taxi dallo smartphone

120
0
uber app taxi

Uber, un servizio che consente di chiamare un taxi direttamente dal vostro smartphone, potrebbe diventare la più grande start-up negli Usa dopo aver ricevuto un nuovo massiccio investimento da Google Ventures. La società sta trasformando l’economia trasporto urbano, ma, in base a questo, le sue pratiche commerciali stanno attirando l’attenzione sempre più maggiore del controllo legale.

All’inizio di questo mese infatti, due tassisti di San Francisco hanno intavolato una causa nazionale che accusa Uber di intascare illegalmente la metà del 20% della mancia che viene applicata automaticamente su ogni uscita. Il modello business di Uber prevede infatti che l’azienda mantiene i dati delle carte di credito degli utenti e deduce la tariffa, compresa la mancia, alla fine del viaggio – e non vi è alcuna transazione finanziaria tra passeggero e conducente.

Potete leggere l’articolo originale su GigaOM.com.

LASCIA UN COMMENTO

Per favore inserisci il tuo commento!
Per favore inserisci il tuo nome qui